Perché la Domotica ci aiuta a vivere meglio

La domotica dalla parola domus = casa, è la disciplina che fornisce soluzioni tecnologiche per aiutarci a vivere meglio nella nostra casa o ambiente di lavoro.

Il riscaldamento che si accende prima del nostro rientro o le luci che si spengono in tutta la casa o ufficio contemporaneamente all’inserimento dell’antifurto e della temperatura che si abbassa di qualche grado per evitare inutili sprechi!

Questi sono solo alcuni semplici esempi di domotica.

I fronti su cui lavora sono molteplici, dal risparmio energetico, sopratutto se si parla di edifici dove i consumi energetici incidono in maniera considerevole, all’abitabilità della casa, ad operazioni manuali quotidiane automatizzate al controllo totale in remoto della propria abitazione.

Per quanto riguarda il risparmio energetico abbiamo apparecchiature in grado di spegnere in automatico i dispositivi elettronici durante la notte, oppure evitare i blackout quando stiamo sfruttando più del tetto della corrente disponibile, in poche parole devono garantire che l’energia sia utilizzata solo quando è necessario.

Sul tema del risparmio energetico da poco tempo gli organi comunitari adibiti alla stesura delle normative, hanno pubblicato una norma che quantifica in modo preciso il risparmio energetico e di conseguenza economico che è possibile ottenere in base al tipo di automazione che si va ad adottare nella realizzazione di un nuovo impianto elettrico. Dalle semplici automazioni alla completa integrazioni dei sistemi. Da qui il termine “Integrazione di Sistemi”, più comunemente conosciuta come domotica.

Risparmio energetico come priorità ma anche comfort per chi ci abita, asciugamani riscaldati quando si fa la doccia oppure vetri che si scuriscono quando c’è troppa luce. Tapparelle o veneziane che si aprono e chiudono per far entrare raggi solari o isolare dal freddo e dalle intemperie. Tutto in base alla configurazioni che l’integratore programma su specifica del committente e che possono essere modificate o ampliate in qualsiasi momento senza interventi invasivi. Addirittura via web, come un servizio di assistenza remoto.

Naturalmente non poteva mancare la sicurezza con sistemi di allarme sempre pronti ad avvisarci di un eventuale possibile intrusione in casa.

Il tutto senza trascurare il fatto che una casa domotica è sempre in comunicazione con il proprietario tramite telefono e internet e chi ci abita può controllare e gestire tutta la casa. Può quindi pianificare l’accessione del riscaldamento o del DVD recorder per registrare la partita o la fiction preferita.

La domotica ovviamente corre in soccorso delle persone disabili e le aiuta ad essere autonome in tante operazioni della vita quotidiana.

L’obbiettivo della Domotica non è solo quella di agevolare la persona ma è anche quello di farlo a costi relativamente contenuti, questo fattore risulta determinate, avere dispositivi comodi che ci semplificano la vita e ci fanno anche risparmiare sulle bollette non possono costare eccessivamente altrimenti sarebbero poco attrattivi e riservati a uno stretto gruppo di persone amanti della tecnologia e con disponibilità economiche elevate.

La società darà un grosso contributo alla domotica in quanto una popolazione sempre più vecchia, persone sempre più con la necessità di lavorare e quindi con poco tempo da dedicare alla casa avranno bisogno di qualcuno che svolga le semplici operazioni domestiche al posto loro.

E per realizzare al meglio un buon impianto domotico occorre saper interpretare ogni singola esigenza e tradurla in progetto prima e realizzazione poi. Per fare questo occorre avvalersi di un System Integrator.

Un System Integrator è una azienda (od uno specialista) che si occupa dell’ integrazione di sistemi. Il compito del system integrator è quello di far dialogare impianti diversi tra di loro allo scopo di creare una nuova struttura funzionale che possa utilizzare sinergicamente le potenzialità degli impianti d’origine e creando quindi funzionalità originariamente non presenti. Gli integratori di sistemi devono essere molto capaci a conformare i prodotti esistenti ai bisogni del cliente.

In commercio moltissime soluzioni e prodotti, ma una scelta lungimirante fare è stata quella di andare verso uno standard internazionale aperto a vari produttori che hanno adottato un “esperanto della domotica” con prodotti interscambiabili ed interoperabili tra loro.

Uno degli standard di home and building automation più importanti è infatti il KNX : il primo standard di domotica aperto, coperto da royalty ed indipendente dalla piattaforma, approvato come standard europeo (EN 50090 – EN 13321-1) e mondiale (ISO/IEC 14543). Lo standard è stato sviluppato da KNX Association sulla base dell’esperienza dei suoi predecessori BatiBus, EIB ed EHS.

Diverse sono le realtà aziendali dedicate alla valutazione ed interpretazione dell’esigenza del progettista o dell’impresa, o del singolo che necessitino di una struttura specializzata nella progettazione, realizzazione e programmazione di sistemi ad alta integrazione, mediante impianti domotici basati su standard KNX, per qualsiasi tipo di edificio, dalla civile abitazione, al settore terziario o industriale.

article_dollarphotoclub-101760715-internet-veciLa Domotica è quindi “tutto ciò che porta al miglioramento della qualità della vita e del comfort, con un impiego intelligente della tecnologia”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

02 95300645

Per informazioni

Chiamaci

Serve aiuto?

Contattaci